Assuefazione al male.

Prima assuefarsi al male, firmare per accettazione i “Contratti” del male,

Dice: “Sono anni che lavoro la Domenica ed i festivi, per me va bene così anche per soli 650€!”

poi sfiniti arrivare persino a..carezzarlo, a dargli la mano per farsi trattare come schiavi in catene, oh.. come già accaduto piu’ volte nella storia: essere considerati solo che dei “Coglioni” senza alcuna voce in capitolo, ma solo soggetti/oggetti utili esclusivamente ai sudici interessi dei detentori del “Male mondiale”. Dicevamo tempo addietro che: il nemico, sempre lo stesso e non solo per noi, non usa quasi piu’ le bombe, i gas, i bombardamenti classici, ma armi altrettanto devastanti forse anche piu’ delle tradizionali. Bombardamenti si, ma oggi fatti di: notizie, immagini, manifestazioni, pubblicità, spettacoli, programmi televisivi, proclami, falsità in ogni angolo del nostro vivere quotidiano, sin tanto ci si ritrova proprio come un tempo dopo i bombardamenti, se si era scampati alla morte ridotti non piu’ ad essere umani ragionanti con giudizio, bensì pupazzetti senza piu’ nemmeno un briciolo di intelligenza e forza di voler combattere, di voler far vincere le proprie ragioni, eh..se non ce le hanno gli Italiani chi ce le ha? Forse siamo paragonabili solo all’Afghanistan.

Ecco quindi in quel preciso momento che si presenta il “Male”, che ti porge la mano, ti accarezza, e ti prende l’anima, dopo che ti ha già rubato o distrutto tutto ciò che avevi di più caro, tu senza più un briciolo di forza per reagire lo seguirai e firmerai tutti i suoi contratti, le..cambiali da dover pagare te ed i tuoi figli per millenni ancora a venire ed accetterai altresì di seguitare a vivere, quando te lo concederà, con un solo piattino di riso o comunque come solo lui, il male, deciderà ancora una volta per te.

Di seguito ed in merito a quanto qui sopra espresso:

 

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Le invasioni barbariche (dal 166 al 476) costituirono un periodo ininterrotto di scorrerie all’interno dei confini dell’Impero Romano fino alla caduta della sua parte occidentale. Furono condotte inizialmente per fini di saccheggio e bottino da genti armate, appartenenti alle popolazioni che gravitavano lungo le frontiere settentrionali (Pitti, Caledoni e Sassoni in Britannia).

Leggere delle invasioni barbariche su Wikipedia può aiutare a comprendere cosa gli Italiani subiscono ed hanno subito nei secoli e cosa è costato e costa a questa Nazione, invasioni barbariche alle quali poi vanno aggiunte tutte le vessazioni subite e subende da chi vuole solo che soffiarci il paradiso dove viviamo: il Mediterraneo.

N.B.: Quando scriviamo di invasioni barbariche non intendiamo certamente tutti/e coloro che nei secoli son venuti in Italia per vivere accanto ai nativi Italiani con buoni propositi e nel rispetto delle tradizioni e delle leggi Italiane, Genti queste che ad oggi ed a tutti gli effetti possono considerarsi ben venute e Italiani come i nativi, ma tutti/e quelle genti che hanno avuto ed hanno uno solo scopo nell’arrivare su questo suolo: distruggere, rubare, vessare, corrompere e via dicendo, in sostanza togliere di mezzo i nativi ed appropriarsi di quanto rappresenta la nostra Italia; in poche parole quello che ancora una volta sta accadendo usando il “grimaldello” chiamato EU ed il suo stramaledetto euro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.