Roma: buche stradali a..raggi-era!

Grillo il tuo pifferaio magico, in auto per le strade di Roma qualche tempo fa asserì: “Nemmeno una buca” eh..paraculaccio d’un grillaccio.

Le buche/voragini a..raggi-era più grosse e pericolose sono piu’ spesso quelle in prossimità di binari dei tram o accanto alle radici di Pini che si estendono sotto il manto stradale, li ci vai dentro con l’auto o una bici o una moto oh..una caviglia, stanne certo qualcosa si rompe! Gli automobilisti ogni giorno cercano di schivarle evitando di fare incidenti, quando possibile, ma in molti casi invece si verificano incidenti anche gravissimi, si..ma a chi frega? Ci sono “piani comunali ah…raggi-era” per interventi anche tramite: l’esercito, la guardia nazionale, la marina, i paracadutisti, i bersaglieri etc., interventi per milioni e milioni, e anni e anni e anni; si perché per riparare il riparabile ci vogliono pozzi di danaro e kilometri di mesi di lavoro! Non solo a Roma.. addirittura anche ah…Roma! Roma dove gli automobilisti, i ciclisti, motociclisti e chiunque utilizzi un mezzo, pubblico o privato come.. i piedi deve fare lo slalom per evitarle o finire all’ospedale quando va meglio altrimenti al camposanto. In Comune ne sono consapevoli? Noo! D’altronde come si fa piu’ grande Milano di Roma, Bologna di Roma, Genova di Roma? Anche così, con le buche e tanta altra merda spalmata sulla Capitale del Mondo e la Sua Cittadinanza, ormai resa massa informe di italianucoli dediti solo al pallone dei…”cazzari”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.